Spirito del tempo. Spunti per osservare l’immaginario in carica. Parte 1

by

futurama5.jpg

Spirito e pratica di CPO sono segnati dal tentativo di unire la riflessione teorica, irrinunciabile, alla pratica. Nel caso del corso di Teorie e pratiche dell’immaginario contemporaneo la parte “applicativa” consiste nel cercare di osservare una serie di forme, decise durante fasi di brain storming in classe, dell’immaginario collettivo “in carica” e di coglierne le declinazioni. È un esercizio di osservazione (e quindi di costruzione) che ha come punto di partenza gli interessi e le vocazioni dei singoli. Per arrivare a cogliere – attraverso la comunicazione per immagini – la qualità tendenzialmente meta-territoriale dell’immaginario che trova la sua base di appoggio nelle piattaforme mediali.

La città (Cologna, Di Caro, D’Ercole, Pasquini, Romanelli) che meglio sembra esprimere lo spirito del tempo è New York. Le immagini sono quelle dello skyline, degli scenari di Futurama, della semantica della “jungla urbana”, di Grand Theft Auto  (videogioco che non a caso aveva Londra come setting nel 1969 e nei nostri anni NY anche se si chiama Liberty City) e delle serie TV (CSI NY ad esempio), dei film (Io sono leggenda ), fino a Second Life dove la città in real life subisce un processo di delocalizzazione e riterritorializzazione sulla base di categorie spaziali completamente riviste (virtualizzate appunto). Ma esistono anche una città-immaginario (Dubai vedi qui e qui) e una città degradata (Napoli). Ed è sull’idea di crisi che si sviluppa l’osservazione dell’ambiente (Capelli, Celi, Donnarumma, Zhou). Le forme sono quelle della trasformazione, della manipolabilità di un ambiente visto come “natura artificializzata”, visibile e prevedibile attraverso le immagini satellitari e le rilocalizzazioni sul web. La messa a tema di questa particolare dimensione della comunicazione ecologica avviene nei documentari – forma ideale della rappresentazione dell’ambiente in crisi e adeguato all’immaginario della catastrofe – nella fiction, nei cartoon (ancora Futurama), nelle campagne pubblicitarie, nell’arte.

Annunci

Tag: , ,

Una Risposta to “Spirito del tempo. Spunti per osservare l’immaginario in carica. Parte 1”

  1. laurag Says:

    Qui si parla del progetto Mondospazzatura:
    http://mediamondo.wordpress.com/2008/02/12/spazzatura-virale/#comment-1805
    Molto interessante per portare avanti il ragionamento sull’immaginario dell’ambente (e della castrofe) e della comunicazione ecologica.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: