David Plouffe. The art of the possible.

by

081

Ci sono delle date destinate ad entrare nella storia. Il 21 Gennaio 2009 è senza dubbio una di queste. Per la prima volta nella Storia gli USA hanno un Presidente afroamericano. Obama.

Ci sono grandi uomini. Destinati ad entrare nella Storia. Obama è uno di questi.

Ma dietro ai grandi uomini di potere, ai grandi statisti, si celano a volte delle figure indispensabili. Figure che rimangono all’ombra del mito ma del quale sono in parte creatori. David Plouffe è uno di questi.

Il responsabile della campagna elettorale di Obama ha parlato oggi per 45 minuti, invitato dalla DDB al Festival di Cannes.

Illuminante, direi. Obama ha cambiato la Storia, ma anche il modo di fare comunicazione politica. Mai prima d’ora una campagna elettorale è stata gestita in questo modo. Grassroots, comunicazione spontanea dal basso. Word of Mouth, Buzz. Termini che sono entrati di peso in un ambiente che ha come tradizione la comiunicazione “top down”.

L’obiettivo era quello di  creare una connessione tra Obama e milioni di americani. Il creare connessioni tra la conversazione e l’uso della tecnologia.

Ci sono riusciti. La possibilità di rendersi partecipi del cambiamento in prima persona, del farsi portavoce di Obama all’interno delle proprie comunità di appartenenza è stata una delle chiavi del successo di Obama. Di quel cambiamento che lui chiedeva di fare agli americani. L’energia con cui questo si è materializzato nelle case americane è sorprendente. Sopratutto se si pensa che  ha investito le fasce più giovani della popolazione. Il vero “target” della campagna. In fin dei conti i neo maggiorenni di oggi saranno gli adulti di domani. Il cambiamento lo si vedrà concretizzato nel futuro. HOPE.

Un dato su tutti. Obama e Mc Cain sono arrivati al traguardo senza enormi differenze di voto. Ma se si pensa che il 71% dei neo aventi diritto di voto ha votato per Obama si capisce quale sia la vera identità del cambiamento.

A breve pubblicheremo il video integrale con l’intervento di David Plouffe.

Domani, invece, sarà il turno di Kofi Annan e di Spike Lee.

Stay Tuned.

A&A

Annunci

Tag: ,

2 Risposte to “David Plouffe. The art of the possible.”

  1. alexander Says:

    Potete darmi un link del video integrale con l’intervento di David Ploufee sulla campaigna Obama a Cannes. L’avete promesso 🙂
    Grazie in anticipo

  2. makuzilla Says:

    ciao! ho dei problemi con youtube..non riesco ancora a caricarlo..spero di riuscirci a breve 😉 appena ho fatto ti mando il link. ciao

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: