PFF: Pesaro Film Festival. Pensare Fare Fantasticare.

by

Provenienti da tre realtà differenti, approdiamo a Pesaro Studi accomunate da un Corso di Laurea Magistrale che solletica la nostra creatività. A maggio di quest’anno decidiamo, su “sei piedi”, di partecipare al concorso di idee realizzato dal Pesaro Film Festival in collaborazione con la COLONIA della Comunicazione. Il tema della manifestazione ci ha da subito ispirato le prime idee. Italia, diario, racconto, storia, panchina e riflessione: queste le parole chiave che ci hanno aperto le porte verso la riuscita del progetto. E’ così che diventiamo le vincitrici ufficiali del Concorso Colonia Cinema 2012 e ci imbattiamo in questa nuova avventura!

Armate di pittura, pennelli, cartone, cartongesso e buona volontà, abbiamo dato vita a quattro lavagne, tre fumetti ed una panchina (con la collaborazione di Kubedesign) protagonisti della nostra guerrilla.

Attraverso la lavagna, simbolo di espressione e cultura, è stato possibile documentare l’Italia dal basso. I cittadini, incuriositi da queste insolite installazioni, hanno partecipato spontaneamente all’iniziativa scrivendo la propria dichiarazione d’amore o di odio e riportando in vita il dialogo in piazza a volte anche su tematiche impegnate. Dalla politica alla gastronomia, passando per l’ineguagliabile patrimonio storico-artistico del Bel Paese siamo riuscite a raccontare, grazie a dei semplici gessetti colorati, le molteplici opinioni della gente, in alcuni casi provenenti dalle più disparate parti del mondo.

Alla documentazione di un’esperienza collettiva abbiamo affiancato quella di esperienze personali: “La panchina dei pensieri”.  Uno spazio che, se a primo impatto poteva suscitare imbarazzo (chi avrebbe realmente voglia di far fotografare un pensiero assolutamente personale?!), in un secondo momento si rivelava un ottimo strumento per esprimere la propria creatività. Ragazzi di tutte le età e adulti più o meno giovani si sono divertiti con noi a posare per degli scatti originali che dicessero qualcosa di loro. Le infinite cose che ci piacciono e i dubbi sull’amore universale hanno, di volta in volta, dato voce al nostro fumetto bianco facendoci giungere alla conclusione che lo stereotipo sugli italiani non si smentisce: mangiano, dormono e amano.

Ed è con questa piacevole esperienza che concludiamo il nostro percorso di studi, ringraziando l’Università degli Studi di Urbino “Carlo Bo” per l’opportunità data, il professor Marco Livi per il sostegno e la disponibilità che ci ha riservato in queste settimane, il team organizzativo del Pesaro Film Festival che ha supportato e creduto nella nostra idea sin da subito e i valorosi e simpaticissimi aiutanti del CPO.

Ci dispiace, ma ora ci tocca passare il testimone!

Dalia, Serena, Maria Vittoria

Annunci

Tag:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: