La didattica del primo semestre 2020

by

Come annunciato a luglio, da settembre torniamo fisicamente in aula con la didattica dei nostri corsi.

Ecco alcune precisazioni sulle modalità di erogazione della didattica e di accesso alle lezioni in presenza, in particolare per la LM Cpo che prevede l’obbligo di frequenza.

Le scelte del corso di laurea si inseriscono nel quadro disegnato dalle Linee guida di Ateneo, aggiornate venerdì 4 settembre sulla pagina , che raccomandiamo di consultare: https://www.uniurb.it/coronavirus

  1. Modalità di erogazione della didattica

Tutti gli insegnamenti della Laurea magistrale CPO saranno svolti in aula, integralmente o parzialmente, e durante la lezioni in aula il docente sarà collegato alla piattaforma in modo che gli studenti possano frequentare a distanza in diretta. Di norma le lezioni non saranno registrate per una fruizione asincrona.

Nel rispetto delle norme sul distanziamento fisico, l’accesso alle lezioni sarà possibile solo tramite prenotazione via internet o APP (le istruzioni per l’utilizzo verranno pubblicate online). Nel caso il numero di prenotazioni sia superiore alle disponibilità dell’aula, verrà richiesto agli studenti che non sono riusciti a prenotare di seguire la lezione online. A questi studenti sarà consentita la priorità di prenotazione per la lezione successiva.

Le attività laboratoriali, le esercitazioni e altre attività esperienziali, parte integrante e imprescindibile di una formazione di qualità, verranno svolte in presenza nel pieno rispetto delle norme di sicurezza, e comunque con il supporto della piattaforma Moodle.

  1. Accesso alle strutture universitarie da parte degli studenti

L’accesso alle strutture universitarie è consentito solo agli studenti muniti di prenotazione per la partecipazione alle lezioni o per l’accesso alle biblioteche. L’accesso è inoltre consentito alle laureande e ai laureandi che avranno fissato preventivamente un appuntamento con il docente. Tutti gli altri colloqui con i docenti si svolgeranno on-line.

Chi sono quindi gli studenti frequentanti a CPO?

La laurea magistrale prevede la frequenza obbligatoria, per motivi legati agli obiettivi formativi professionalizzanti del corso di laurea. Visto il perdurare della fase di convivenza con il virus e il persistere delle norme sul distanziamento fisico, per la magistrale saranno considerati studenti frequentanti quelli che seguiranno gli insegnamenti del primo semestre in modo sincrono, siano essi in presenza in aula o a distanza tramite Blackboard Collaborate sulla piattaforma Moodle di Ateneo. Il corso di laurea consiglia di garantire una frequenza in aula, ove possibile, che sarà probabilmente soggetta a turnazioni, ma sarà consentito ancora per il primo semestre di frequentare online, a fronte di possibili difficoltà di frequenza in presenza da parte di studenti provenienti da altre regioni in cui potrebbero essere poste delle restrizioni alla mobilità, o per venire incontro a problemi familiari o di salute degli studenti. Questa declinazione delle regole di frequenza nella fase di convivenza del virus è ad oggi limitata al primo semestre, e potrà rientrare se si uscirà dalla fase di emergenza epidemiologica.

Permangono le percentuali di frequenza minima stabilite nelle schede di insegnamento del corso di laurea.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: